More
    HomeLe igieneLatte d'asina: benefici e indicazioni di consumo

    Latte d’asina: benefici e indicazioni di consumo

    Il latte di asina potrebbe sembrare un prodotto nuovo sul mercato lattiero-caseario, ma in realtà esiste da migliaia di anni.

    È diventato un prodotto popolare di recente, soprattutto in alcune parti d’Europa, dove le persone cercano alimenti e bevande nuove, o che mirano a consumare alimenti naturali con benefici per la salute.

    Storia dell’uso del latte di asina

    Storia dell'uso del latte di asina

    Gli asini appartengono alla famiglia degli Equidi, che include anche cavalli e zebre. Diverse razze di asini domestici vivono in tutto il mondo e, come molte altre mammifere, le asine femmine sono state allevate per migliaia di anni per il loro latte.

    Il latte di asina ha una lunga storia di utilizzo nella medicina e nella cosmesi. Si dice che Ippocrate l’abbia usato come trattamento per l’artrite, la tosse e le ferite. Si dice che Cleopatra abbia mantenuto la sua pelle liscia e morbida con bagni di latte di asina.

    Ha proprietà antimicrobiche ed è utilizzato come trattamento nella medicina popolare contro le infezioni, compresa la tosse convulsa, nonché contro i virus in alcune parti dell’Africa e dell’India.

    Rispetto al latte di altre specie animali, come vacche, capre, pecore, bufali e cammelli, il latte di asina assomiglia di più al latte materno umano. Infatti, è stato utilizzato per la prima volta nel XIX secolo per nutrire i bambini orfani.

    L’allevamento degli asini è diventato sempre più popolare nel tempo. Tuttavia, la maggior parte delle fattorie di asini sono piccole, con tra i 5 e i 30 esemplari per il latte. Ogni asina produce solo circa 4 tazze (1 litro) di latte al giorno. Per questo motivo, il latte di asina è abbastanza difficile da trovare e considerato un prodotto di lusso.

    Valori nutrizionali del latte di asina

    Dal punto di vista nutrizionale, il latte di asina è molto simile al latte umano e a quello di vacca. Fornisce vitamine e minerali insieme alle proteine.

    Ha un contenuto più basso di grassi e quindi di calorie ed ha più vitamina D rispetto ad altri tipi di latte. La maggior parte delle calorie nel latte di asina proviene dai carboidrati, che sono sotto forma di lattosio.

    Ecco le informazioni nutrizionali del latte di asina (100 ml) in confronto ad altri tipi di latte (100 ml).

    La maggior parte delle proteine del latte vaccino provengono dalla caseina e dal siero di latte. La caseina è la proteina alla quale reagiscono le persone allergiche al latte vaccino. Il latte di asina è simile al latte materno umano in quanto ha valori bassi di caseina e valori più alti di siero di latte.

    La proteina del siero di latte del latte di asina si distingue per le sue proprietà antimicrobiche. Contiene composti che possono prevenire lo sviluppo di virus e batteri. Studi di laboratorio hanno dimostrato che previene la diffusione di batteri, tra cui Listeria monocytogenes, Escherichia coli e Staphylococcus aureus.